Calendario eventi - Corsi e congressi 2015

<< torna agli eventi 2015

LETTURA ECG

12 giugno
Sede del Corso:
Auditorium dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze  - Firenze


Per pagamenti on line:

Scheda Iscrizione (scarica) o invia direttamente on-line
Vedi la Brochure

 

RAZIONALE

L'ampia diffusione dell'Elettrocardiografia nella pratica clinica è legata alla facilità di esecuzione, ai bassi costi e all'ampia gamma
di informazioni che l'esame fornisce. Migliorare la capacità di interpretazione dell' ECG, acquisendo una metodologia di valutazione
dei segni elettrocardiografici è indispensabile per facilitare il riconoscimento di tracciati critici per i quali è richiesto un immediato
intervento. L'obiettivo del corso è quello di fornire le basi teoriche, sostenute da una buona esercitazione pratica, per
discernere un quadro elettrocrdiografico normale da uno sicuramente o potenzialmente patologico.


PROGRAMMA

8:00 Registrazione partecipanti

8:30 Introduzione all'elettrocardiografia;
Anatomia del sistema di conduzione cardiaco;
Le derivazione elettrocardiografiche;
Esecuzione tecnica.

9:30 Lettura dell'ECG. Ritmo sinusale;
Il calcolo della frequenza cardiaca;
Onda P, intervallo PR;
La determinazione dell'asse elettrico del QRS;
La misura del tratto QT;
Il complesso QRS;
Il tratto ST;
L'onda T.

10:30 Le bradiaritmie. Disturbi di conduzione
atrioventricolare, BAV di primo grado, BAV di secondo
grado (Mobitz tipo 1 e di tipo 2) BAV di terzo grado;
Disturbi di conduzione intraventricolare,
Blocco di branca sinistra e destra.

11:30 Le aritmie ipercinetiche sopraventricolari.
Tachicardia sinusale;
tachicardia atriale;
Flutter e fibrillazione atriale.
Le aritmie ipercinetiche ventricolari.
Tachicardia ventricolare;
Flutter e Fibrillazione ventricolare;
Torsione di punta.

13:00 Pausa pranzo

14:00 L'ECG nella cardiopatia ischemica. Infarto del
miocardio con sopraslivellamento del tratto ST
(STEMI). Angina instabile e infarto del miocardio senza
sopraslivellamento del tratto ST (NSTEMI).

15: 00 ECG nelle principali cardiopatie aritmiche.
Displasia aritmogena del ventricolo destro;
Sindrome del QT lungo; Sindrome di Brugada.

16:00 Esercitazione: Analisi e discussione di Elettrocardiogrammi patologici.

18.30 Questionario ecm